Misure da adottare per i MMG in riferimento al nuovo regolamento europeo relativo al trattamento dei dati personali in ogni soggetto privato noto come GDPR = General Data Protection Regulation

2 maggio 2018 dalla REDAZIONE

In riferimento al nuovo regolamento europeo soprariportato meglio noto come “GDPR” i MMG ed i propri staff di lavoro, dovranno adottare misure per la tutela dei dati del paziente.
Tale regolamento impone ai titolari Responsabili del trattamento, l’obbligo di adottare comportamenti proattivi volti a prevenire qualsivoglia violazione del diritto alla riservatezza.

Nello specifico ambito della medicina generale si richiede non soltanto:
a) la tutela dei dati del paziente da parte del medico e del suo staff di lavoro (es., segreteria, collaboratori, tirocinanti pre e post laurea, eventuali infermieri)
b) ma anche una particolare attenzione alle modalità di trasmissione e popalazione dei dati secondo le previsioni del sistema normativo di settore (es., SAC, SAR, MEF, ASL, Regione, FSE).

In sintesi le attività che coinvolgono i MMG sono:
1. Attività di adeguamento:
a) audit rispetto alla personale organizzazione del lavoro: tipo di associazione, personale, sostituti, sistema gestionale, numero di studi e tipologia, etc.;
b) Elaborazione di tutta la documentazione necessaria: informativa, consenso, nomine dei responsabili, etc.
c) Adeguamento dell’attività, della struttura e dell’organizzazione: messa in atto di tutte quelle procedure necessarie ad adeguare la struttura, il ricevimento dei pazienti, la tenuta della documentazione, password, credenziali di accesso dedicate, etc.

2. Nomina del DPO o RPD (Data Protection Officer o Responsabile del trattamento).

3. Formazione continua dei medici e del personale.

In alcune condizioni, legate alla propria organizzazione ed alla tipologia di dati ed alla particolare riservatezza degli stessi, vi sarà necessità di nominare il DPO o RPD (Data Protection Officer o Responsabile del trattamento).
Con conseguenti tre tipologie di MMG
 MMG che non hanno obbligo di nominare il RPD;
 MMG per i quali è consigliabile la nomina del RPD;
 MMG per i quali è obbligatoria la nomina del RPD.

Netmedica Italia, in collaborazione con un team multidisciplinare, sta realizzando per i medici di medicina generale uno strumento di supporto per l’adeguamento alle normative del GDPR.

Lo strumento sarà organizzato nella forma di un questionario strutturato al fine di:
- generare un insieme di segnalazioni necessarie per l’adeguamento
- produrre in automatico tutta la modulistica richiesta

- PER GLI UTENTI DI NETMEDICA IL SERVIZIO E’ GRATUITO
La sottoscrizione del contratto da diritto anche agli altri servizi di Netmedica Italia:
- Medicina di rete mista
- Audit evoluti per singolo o aggregazioni
- Strumenti a supporto della professione

In allegato le slide sulle procedure del GDPR >>